Il 3 e 4 giugno 2020 si è svolto online il management board meeting del progetto  DARE – Digital Environment for collaborative Alliances to Regenerate urban Ecosystems in middle-sized cities, volto alla rigenerazione della zona della Darsena di Ravenna. E’ stata questa l’occasione per fare il punto sui primi 9 mesi di progetto con il coinvolgimento di tutti i partner.

Nonostante le difficoltà del momento, l’incontro on-line, con la presenza di 51 partecipanti, ha avuto molto successo, permettendo anche di svolgere attività di team building relative alle tematiche della rigenerazione urbana, al centro del progetto, sfruttando le competenze multidisciplinari dei tanti partner. 

Cineca ha presentato il lavoro svolto fino ad ora, che si sta evolvendo seguendo una modalità di sviluppo di tipo Agile, caratterizzata da rilasci graduali, secondo la logica MVP, ovvero del Minimum Viable Product. Insieme al Comune di Ravenna e ad Enea si sta progettando, ad esempio, un ecosistema aperto in cui i sensori possano raccogliere grandi moli di dati in grado di agevolare il processo decisionale di tipo sia politico che comunitario

La piattaforma che nascerà per il progetto DARE diventerà uno spazio contemporaneamente reale e virtuale, proiettando la Darsena nel futuro, anche a partire dal suo passato. Per questi obiettivi Cineca mette a disposizione dei ricercatori di UNIBO - Beni Culturali Ravenna una versione ad hoc della piattaforma I-Media-Cities per la gestione dei contenuti audiovisivi. Cineca contribuirà poi alla costituzione del digital facilitation team, che opererà sul territorio, con la creazione di Open Badge per dare riconoscimento ai diversi percorsi formativi che saranno proposti agli stakeholder coinvolti nella realizzazione di alcune attività di progetto.

Nel corso della riunione si è valutato con attenzione anche l’impatto del Covid sulla comunità, avviando riflessioni su come condividere informazioni in proposito anche attraverso la piattaforma.

Le prossime fasi di sviluppo vedranno l’avviarsi delle trigger actions, ovvero progetti pensati per accelerare la rigenerazione della Darsena, grazie all'uso degli strumenti digitali messi a disposizione e al coinvolgimento di stakeholder e cittadinanza, che potranno così familiarizzare con la piattaforma. Le trigger actions affronteranno alcuni temi cardine legati alla cultura urbana: la ricostruzione della memoria storica di un luogo; il supporto allo sviluppo di un ecosistema imprenditoriale; il miglioramento della qualità dell'ambiente di vita;  la costruzione di un senso di sicurezza percepibile in uno spazio urbano; la facilitazione dell'ascolto tra culture di diversa provenienza.